Energia Vitale

VITALISMO

Il Vitalismo è una corrente filosofico-scientifica che iniziò a diffondersi in occidente nel 700. Tale visione si oppone al meccanicismo ed al riduzionismo postulando l’esistenza di un principio organizzativo denominato Forza Vitale o Energia Vitale.

FORZA VITALE

L'Energia Vitale è un campo di forze che connette ogni cellula del nostro corpo in un tutto inscindibile. Organizza e coordina la totalità delle cellule rendendo coerente ed armonico il loro funzionamento. Utilizzando una terminologia scientifica moderna può essere chiamata Campo Quantistico. La fisica quantistica ha dimostrato che ogni particella è costituita da un’onda (campo quantistico) e da un corpuscolo. Quindi anche gli atomi, le molecole, le cellule e gli esseri viventi hanno questa duplice natura. Per i fisici Louis De Broglie e David Bohm il Campo quantistico, di natura ondulatoria, guida e determina il comportamento della particella. Ciò avviene anche negli organismi viventi i quali sono regolati dal loro campo quantistico (Forza Vitale).

ORGANON - SAMUEL HAHNEMANN

10. L’organismo materiale, considerato senza Forza Vitale, è incapace di alcuna sensazione, di alcuna attività e di autoconservazione. Unicamente l’essenza immateriale – Principio Vitale, Forza Vitale – conferisce all’organismo materiale, nello stato di salute e di malattia, tutte le sensazioni e determina le sue funzioni vitali.

11. Quando l’uomo si ammala, dapprincipio è perturbata soltanto questa Forza Vitale (Principio Vitale) – indipendente e presente ovunque nell’organismo ed immateriale – dall’azione, nemica alla vita e dinamica, di qualche agente patogeno. Unicamente il Principio Vitale perturbato ad uno stato anormale può determinare nell’organismo sensazioni spiacevoli e conseguenti funzioni irregolari ossia produrre quello che noi chiamiamo malattia…

CHAKRA

Nel Campo Quantistico (Energia Vitale) sono presenti delle linee di forza, dei canali in cui l’intensità energetica è più elevata. Questi canali si intersecano in certi punti creando dei nodi energetici denominati Chakra. Il termine Chakra indica una "ruota", un "disco" o un "cerchio". Il suo significato nelle tradizioni religiose dell'India va a coprire due ambiti principali:

  • quello di un "cerchio" o di un "diagramma" mistico, nozione sovrapponibile a quello dello yantra o del maṇḍala.

  • quello inerente allo yoga e alla medicina ayurvedica traendo origine dalle tradizioni tantriche, sia dell'induismo sia del buddhismo; nell'accezione più comune è usualmente reso anche con "centro", per indicare quegli elementi del corpo sottile nei quali risiede l’Energia Vitale.

Ogni Chakra governa una certa regione corporea determinandone il corretto funzionamento. I Chakra sono migliaia ma ve ne sono alcuni più importanti collocati lungo la colonna vertebrale ed in connessione con alcuni plessi nervosi. Il Buddhismo Tibetano ne individua cinque come principali, lo Yoga di tradizione indiana sette, ci sono anche ricercatori moderni che ne individuano sino a dodici.